Inaugurazione

Inaugurato l’asilo Marco Cavagna, donato da RiLAQUILA

RiLAQUILA è divenuta in tutti questi mesi del post terremoto la "Onlus del fare", una specie di stella solitaria in un universo fatto spesso di molte promesse e pochi fatti. Inoltre è sicuramente una nota positiva per una città che è ancora piegata dal terribile terremoto dell'anno scorso. Anche per questo l'asilo donato da RiLAQUILA è stato intitolato a Marco Cavagna, il vigile del fuoco che ha perso la sua vita per salvare quella di uomini, donne e bambini aquilani che erano rimasti sotto le macerie in quella tragica notte. "Una scelta consapevole" ci tengono a sottolineare i responsabili di RiLAQUILA, "poiché ci piace pensare che tutti i principi e i valori che animano il Corpo dei Vigili del Fuoco, e per i quali i loro uomini si sono contraddistinti in tutte le fasi del terremoto, come l’altruismo, la profonda umanità con la quale si sono rapportati alla popolazione e la dedizione incrollabile alla loro missione, fossero le basi e gli elementi attorno i quali questi bambini riceveranno la loro prima educazione." Presente all'inaugurazione anche la vedova di Marco Cavagna, la signora Simonetta Panzeri, che molto commossa ha tagliato il nastro di un asilo costruito totalmente in bioedilizia che accoglierà 75 bambini.

Il raggiungimento di questo pregevole risultato è stato possibile grazie alla partecipazione di alcune aziende che hanno operato nel Progetto C.a.s.e., e hanno creduto fortemente nella possibilità di rinascita di questa città, tanto da voler lasciare un segno indelebile, che fosse veramente utile per tutte le famiglie che hanno trovato la loro nuova dimora in questa zona dell'Aquila che, ancor più di prima, è divenuta una città territorio. "La scelta di un asilo spinge tutti a impegnarci sempre di più a ricostruire un futuro certo per le nuove generazioni" dichiara orgoglioso Johann Waldner, presidente di RiLAQUILA, che aggiunge "penso che tutta questa gente che è intervenuta oggi sia il più bel ringraziamento per le aziende che hanno deciso di devolvere buona parte dei loro utili in questo progetto, ossia l'altoatesina Wolf Haus, rappresentata dal direttore Kurt Schoepfer, la Pasolini costruzioni e il suo amministratore Angelo Pasolini e la ETS engineering oggi qui con il suo socio Giambattista Parietti."
L'Aquila 05 ottobre 2010

Settembre - 2017
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
  01 02
03 04 05 06 07 08 09
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 23
24 25 26 27 28 29 30

Parlano di noi

CasaClimaTV